Pane facilissimo!

Mi annoiavo e avevo della manitoba sola soletta, mi son messa a impastare e con mia enorme sorpresa, ho tirato fuori delle pagnottine soffici soffici! Una volta tornata a casa, in Sardegna, ho riprovato l’impasto, solo che ho aggiunto troppa acqua, quindi io e mia madre l’abbiamo lavorato formando delle piccolissime pagnottine (grandi un palmo di mano, poco meno), dei bocconcini e dei “nodini” deliziosi! Croccanti fuori e soffici dentro! Per quelli però, dovrete aspettare, non ho fatto le foto!

Ingredienti:

  • 90 gr di farina manitoba o di tipo 0;
  • 210 gr di farina 00;
  • 1 cucchiaino raso di zucchero;
  • 2 cucchiaini rasi di sale;
  • 2 cucchiai di olio l’oliva;
  • mezza bustina di lievito Mastro Fornaio o poco meno di mezzo panetto di ldb fresco;
  • 100 ml d’acqua (io solitamente la metto in un bicchiere e vado a occhio, così mi son nati gli “aperivi”).

Utensili:

  • Una ciotola capiente;
  • un canovaccio;
  • una forchetta;
  • un mattarello.

Preparazione:

Partiamo setacciando le farine e incorporando il lievito secco, quindi facciamo la fontana e al centro mettiamo olio, sale e zucchero (nel caso usassimo il lievi fresco, lo scioglieremo in una parte d’acqua e la aggiungeremo prima dell’olio). Lavoriamo con la forchetta sino all’assorbimento dell’olio, quindi aggiungiamo l’acqua, poco per volta, rimestando con la forchetta.

Quando l’impasto comincia a compattarsi, diventando “sbrisoloso” e difficile da lavorare con la forchetta, ci spostiamo sul piano, lavorandolo con le mani, aggiungendo poca acqua alla volta. Aggiungendo l’acqua all’impasto compatto, noterete che diventerà molto appiccicoso. A questo punto lavatevi le mani, asciugatele e bene e riprendete a lavorare l’impasto, sino a quando non risulta liscio. Aggiungete acqua sino a ottenere un impasto morbido morbido e liscio.

Formiamo la palla e la mettiamo a lievitare nella ciotola riposta o in forno acceso poco prima al minimo, e poi spento, oppure in un luogo tiepido, lontano da correnti d’aria, per circa due ore, coperto dal canovaccio.

Quando l’impasto ha lievitato, lo lavoriamo pochissimo con le mani, per poi prelevarne una parte che stenderemo col mattarello a formare un rettangolo, che ripiegheremo su ste stesso, per poi tirarlo di nuovo col mattarello. Questa operazione la ripetiamo due o tre volte, prima di formare il pane.

Ho creato la prima volta, due pagnottine tonde e una lunga, che ho ottenuto arrotolando il rettangolo su stesso, la seconda volta ho fatto solo delle pagnottine lunghe, solo che in quel caso ho praticato un’incisione netta sulla superficie.

Lasciamo lievitare mezz’ora, quarantacinque minuti, prima di pennellare con olio e sale e infornare a 190° per un quarto d’ora – venti minuti, in forno a gas nella parte poco sopra la metà, in forno elettrico nella parte più alta.

Al primo tentativo beh, non sono riuscita a resitere alla tentazione di imbottirlo con maionese, insalata e salame. Una meraviglia! Anche perchè rimane croccantino fuori e sofficissimo dentro. La volta che l’ho rifatto, con i tagli, l’ho preparato in accompagnamento alla fettine alla pizzaiola, che trovate nella pagina di facebook di Easy Peasy.

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. ORIETTA
    Apr 02, 2011 @ 17:04:14

    Mely quelle che sono rimaste le ho mangiate il giorno dopo, buonissime…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: